Cos’è un «dato personale»? Qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile. Si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all'ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale.

Il Regolamento europeo prevede degli obblighi per la tutela dei dati personali che vanno ottemperati altrimenti le sanzioni possono essere catastrofiche. La protezione dei dati personali non riguarda soltanto le grandi società ma ciascun datore di lavoro, in quanto tutti trattano dati personali senza le prescrizioni introdotte dal regolamento, in vigore dal 25 maggio 2018.

Il regolamento si incentra su tre figure in particolare: il titolare del trattamento; il responsabile del trattamento; il responsabile della protezione dei dati personali.

In particolare il titolare del trattamento deve mettere in atto le misure tecniche e organizzative adeguate per garantire, ed essere in grado di dimostrare, che il trattamento è effettuato conformemente al presente regolamento.

Se ti stai chiedendo chi è il titolare del trattamento, caro datore di lavoro, sei proprio tu.

La soluzione per evitare l’incorrere in gravi responsabilità è quella di leggere il REGOLAMENTO (UE) 2016/679 ed attuare le misure previste nello stesso. L’alternativa più facile è invece quella di affidarsi ad un legale.

Se vuoi regolare la tua posizione con riferimento al Regolamento europeo, contattami e stipuleremo un contratto di servizi che ti permetterà di farti assistere e tutelare all’entrata in vigore della nuova normativa europea.